Coppa Italia

Riforma Champions League: qualificato anche chi vince la Coppa Italia? Ecco la possibile modifica a partire dal 2024

La Coppa Italia potrebbe garantire un posto in Champions League

La riforma della Champions League che entrerà in vigore a partire dal 2024/2025 potrebbe avere ripercussioni anche sulla Coppa Italia. Secondo quanto riportato da Calcio e Finanza, la vincitrice della competizione nazionale potrebbe qualificarsi al massimo torneo europeo per club.

Innanzitutto la vincitrice non deve essere qualificata alle coppe europee (nemmeno Europa League e Conference League) tramite campionato e in secondo luogo deve… essere una big. Per capire meglio la situazione, proviamo a fare un esempio pratico la Coppa Italia di questa stagione.

Champions League
Champions-a-Sky-i-diritti.-Insorge-Mediaset_slider_home[2]

“Se la Fiorentina vincesse il trofeo e il nuovo format Champions entrasse in vigore dalla prossima annata, sarebbe quasi impossibile per i viola entrare in Champions, considerando il ranking Uefa nullo nelle ultime cinque stagioni. Diverso sarebbe il caso, ad esempio, se il trofeo fosse vinto da una tra Juventus, Inter e Milan (le altre semifinaliste dell’attuale edizione di Coppa Italia) e una di queste finisse fuori dalle prime sei posizioni in Serie A”

“A quel punto, in quanto non qualificate alle coppe europee, vincere il trofeo le farebbe rientrare nelle competizioni Uefa con buone possibilità di venire ripescate in Champions. Pur sempre con il massimo, però, di cinque squadre italiane in Champions.

(fonte: Calcio e Finanza)