Ancelotti

Real Madrid-Inter, Ancelotti in conferenza stampa: “Sarà partita prestigiosa e noi vogliamo vincerla”

Carlo Ancelotti in conferenza stampa alla vigilia di Real Madrid-Inter, match della sesta giornata della Champions League 21/22

Giornata di vigilia per il Real Madrid di Carlo Ancelotti che domani ospiterà l’Inter al Santiago Bernabeu nella sesta e ultima giornata della fase a gironi della Champions League 2021/2022. L’allenatore dei blancos ha presentato la sfida ai nerazzurri nella consueta conferenza stampa pre-partita. Ecco le sue parole.

La quattordicesima…
Non ho questa idea in testa. Penso solo alla strategia di domani, che è una partita che vogliamo giocare e vincere perché si gioca in casa, in Champions ed è bello. Raggiungere la finale di questa competizione è L’obiettivo.

Livello di squadra per la Champions
Non posso dire se il Real Madrid è il favorito o meno ma puoò competere con tutte le squadre. Poi dobbiamo aspettare e vedere. Alla fine devi affrontare i migliori e questo accadrà se continueremo nella competizione.

I conti in sospeso di Ancelotti
Voglio dimostrare di poter fare un buon lavoro. Personalmente non devo dimostrare qualcosa a qualcuno. Penso di avere uno staff tecnico molto giovane e mi sento molto bene. Possiamo unire l’esperienza che ho con la loro voglia vincere.

Serie vincente della prima fase
E’ vero che questa striscia vincente è buona ed è simile a quella che abbiamo avuto nel 2015 ma ogni anno ha la sua storia e non può essere paragonata.

L’importanza di essere primi nel gruppo
E’ una partita prestigiosa per i motivi che ho già detto. Giocano molto bene e noi giochiamo il primo posto e questo è importante. Penso che la partita sarà interessante.

Partita contro l’Atlético di Madrid
Bisogna dare priorità alla partita di oggi e non a quella dell’Atlético che arriverà domenica.

Adattamento di Alaba
Alaba si è adattato rapidamente perché è un giocatore intelligente. Voleva giocare per questa squadra e sta facendo molto bene.

Strategia contro l’Inter
All’Inter Brozovic è uno dei giocatori chiave ma non solo lui. Giocano molto bene e ovviamente stiamo pensando a come bloccarli puntando sul lavoro difensivo.