Superlega

Laporte: “Progetto SuperLega va avanti, i campionato nazionali sono salvi”

Il presidente del Barcellona Joan Laporte parla della SuperLega

Ad un anno dall’avvio e dall’immediata chiusura si continua a parlare di SuperLega. Sull’argomento è tornato Joan Laporte, presidente del Barcellona. Queste le sue parole durante un’intervista a TVE e riportate da Mundo Deportivo.

“La Superlega va avanti. Con Florentino (Perez presidente Real Madrid, ndr) si parla, certo. Siamo nella Superlega e la stiamo promuovendo, si va avanti. La Superlega è un modo per salvare il calcio europeo. Inserirlo nell’ecosistema calcistico, senza distruggere le leghe nazionali. Non abbiamo alcun interesse a distruggere questi campionati perché sono fondamentali, a parte l’attrattiva che hanno”.

“Dobbiamo trovare la misura. Stiamo promuovendo la Superlega, sarebbe la competizione più attraente del mondo. Non accettiamo che il calcio europeo sia nelle mani di Stati che non fanno parte dell’Unione Europea. Lo ripeteremo fino alla nausea. Dobbiamo continuare su questa strada perché altrimenti sarà distorto e il calcio europeo non sarà sostenibile”.

“Club come Barça, Madrid o la Juventus hanno una storia, questo va tenuto in considerazione. Vediamo poca collaborazione da parte della UEFA in questo senso. È chiaro che City e PSG hanno una macchina per fare soldi e stiamo combattendo contro questo. Non solo i tre club che dico, ma anche altri che tacciono, ma da dietro ci danno il loro appoggio”.