Inter

La Guardia di Finanza nella sede dell’Inter: inchiesta su alcuni trasferimenti

Guardia di Finanza nella sede dell’Inter

Nel corso della mattinata odierna, la Guardia di Finanza è stata nella sede dell’Inter per acquisire alcuni documenti relativi ad alcune operazioni di mercato messe a bilancio nel 17/18 e nel 18/19. Ecco quanto riportato in merito da Calcio e Finanza.

“L’operazione dei finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano, come si legge in un comunicato del procuratore facente funzione Riccardo Targetti, è finalizzata ad “acquisire documentazione relativa alle cessioni” da parte dell’Inter “dei diritti pluriennali sulle prestazioni di taluni calciatori” che riguardano gli esercizi di bilancio 2017-2018 e 2018-2019.  L’intento di inquirenti e investigatori è “verificare la regolarità della contabilizzazione delle relative plusvalenze”. L’ipotesi di reato, spiega ancora Targetti, per la quale sono in corso “le indagini preliminari, nei confronti di ignoti, riguarda il delitto di false comunicazioni sociali”.

Inter
Inter

“Una operazione partita da una segnalazione delle Fiamme Gialle del 9 dicembre scorso, aggiunge il Corriere della Sera, alla Procura di Milano, con cui venivano evidenziate alcune criticità nei bilanci dell’Inter in relazione alle operazioni legate a una decina di calciatori non di primissimo livello. Oggi, così, la Guardia di Finanza hanno bussato alla porta della sede dell’Inter e della Lega di Serie A per acquisire la documentazione su tutte le plusvalenze dichiarate nei due bilanci”.

Lo stesso portale specializzato in un articolo diverso specifica che “i militari della Guardia di Finanza hanno fatto acquisizioni di documenti nelle sedi dell’Inter e della Lega nell’ambito di un’inchiesta nata dalla Procura di Milano sulle plusvalenze della società nerazzurra relative agli anni 2017/19. L’indagine è a carico di ignoti per false comunicazioni sociali”.

Seguiranno aggiornamenti.