Sensi

Inter, Sensi si conferma: arma in più in questo momento delicato. E Conte sorride

L’Inter ritrova Stefano Sensi

Dopo i vari problemi fisici che lo hanno tenuto fuori per gran parte di questa stagione, ora Stefano Sensi è tornato quasi a pieno regime e ora è pronto a dare una grande mano all’Inter e a Conte come ha dimostrato nelle ultime tre partite.

“Dopo Cagliari e Napoli, l’ingresso dell’ex-Sassuolo si confermava utile per la terza gara consecutiva. Una bella notizia per Conte, soprattutto per il futuro se i suoi muscoli reggeranno. Già perché la sola presenza di Sensi, insieme ai suoi movimenti intelligenti, dava immediato sprint allo sviluppo di una manovra, che trovava più sbocchi anche per gli spazi concessi da uno Spezia obbligato a scoprirsi per tentare di recuperare il risultato”.

“Per raddoppiare, però, l’Inter aveva comunque bisogno di un rigore, il secondo consecutivo dopo quello con il Napoli. Proprio Sensi scagliava il pallone dentro l’area trovando il braccio largo di Nzola. Fabbri, sorprendentemente, faceva segno di proseguire, ma, una volta richiamato dal VAR, indicava il dischetto. Ci pensava Lukaku a trasformare il penalty, dando un senso ad una prestazione fino a quel momento negativa, anche per l’attenta marcatura di Terzi e per la benzina in esaurimento”.

(fonte: Corriere dello Sport)