Correa Inter

Inter, per Correa contratto quadriennale: ecco l’impatto a bilancio

L’impatto di Correa sul bilancio dell’Inter

Ieri l’Inter ha ufficializzato l’arrivo di Joaquim Correa dalla Lazio in prestito oneroso con obbligo di riscatto. Per l’argentino un contratto quadriennale da 3,5 milioni a stagione con i nerazzurri: ecco una stima dell’impatto a bilancio del suo arrivo secondo quanto stimato da Calcio e Finanza.

“Se dovesse, l’obbligo di riscatto è stato fissato al primo punto conquistato dall’Inter nel 2022, l’Inter potrebbe iscrivere a bilancio Correa a 30 milioni con ammortamento annuo da spalmare su tutta la stagione (come già successo per Barella, annunciato in prestito con obbligo di riscatto e a bilancio poi iscritto come acquisto a titolo definitivo fin dall’estate). In tal caso, con un contratto quadriennale, l’Inter iscriverebbe a bilancio ammortamenti pari a 6,25 milioni di euro circa. A questi, vanno aggiunti circa 6,5 milioni di euro lordi legati allo stipendio, per un costo complessivo a bilancio pari a circa 12,75 milioni di euro a stagione”.

Correa Inter ufficiale
Correa Inter ufficiale

“Nel caso in cui l’obbligo di riscatto dovesse scattare, invece, una volta conclusa la stagione 2021/22, l’Inter nel corso dell’esercizio al 30 giugno 2022 iscriverebbe invece i costi legati ai 5 milioni per il prestito, aggiungendo sempre circa 6,5 milioni di euro lordi legati allo stipendio, per un costo complessivo a bilancio pari a circa 11,5 milioni nella stagione 2021/22. Con l’iscrizione a bilancio a partire dal 2022/23, Correa avrebbe così ammortamenti (considerando il contratto al 2025) pari a 8,3 milioni, per un costo complessivo pari a circa 14,8 milioni aggiungendo l’ingaggio lordo”.