di-francesco-verona-dazn-screen

Hellas Verona-Inter, Di Francesco: “Sbagliate alcune scelte. Serve più attenzione”

Eusebio Di Francesco nel post partita di Hellas Verona-Inter, match della seconda giornata della Serie A

L’allenatore dell’Hellas Verona Eusebio Di Francesco, al termine del match perso per 3 a 1 contro l’Inter, e valevole per la seconda giornata della Serie A, ha raccontato le sue impressioni sul match del Bentegodi ai microfoni di Sky Sport.

“Correa è arrivato ieri ed è riuscito a essere decisivo con due gol, noi ingenui. Peccato perché ci erano riuscite tante cose contro una squadra forte, dispiace per quel gol subito subito nel secondo tempo. Nel primo tempo meglio. Peccato”.

“Ma anche sul secondo gol, il cross di Darmian non era irresistibile. Avevamo fatto dei cambi volutamente, all’85’ non doveva accadere, sebbene avevamo fatto un pressing ultraoffensivo che ci ha tolto energie. Penalizzati anche dal cambio di Ceccherini che ci ha condizionato gli slot successivi. Poi certe squadre ti puniscono. Uno come Correa arriva e fa la differenza, poi possiamo fare tutte le analisi che vogliamo”.

Come mai Barak in quella posizione senza un vero centravanti? “Non volevamo dare riferimenti all’Inter, sfruttando Cancellieri con alcuni movimenti e tirando fuori De Vrij. Ma l’abbiamo fatto poco. L’Inter è tosta in difesa, se non la ‘muovi’ fai fatica a entrare. Hanno fisicità, tecnica, cambi. E proprio i cambi hanno fatto la differenza”.

Pesano tanto i 5 cambi, soprattutto in favore delle big. “Oggi dimostrazione palese. Anche noi ne abbiamo, come Simeone, che però non ha avuto il tempo nemmeno di fare un allenamento con noi. Invece Correa a quanto pare ha già capito tanto…”.